Categorie
Blog

St. Anger

fuoco
Siamo sempre più cattivi. E permalosi. Ed intrattabili.
La cosa ci piace. E ci piace dirlo chiaramente che ci rompiamo il cazzo a sentire sempre le stesse cose.
Prendo spunto dal tweet di biccio. Oggi non ho sentito parlare d’altro che di GGD, di Firefox e della partita. Basta.
Anche io non vado alla Girl Geek Dinner: nessuno mi ha invitato e probabilmente in ogni caso non avrebbero accettato la mia candidatura. Fottutissima casta.
Tra più o meno tre ore inizierà la corsa al record per il download per Firefox 3. Benissimo, partecipo anche io. Peccato che la cosa non mi cambi assolutamente la vita. Anzi. Questa merda di Firefox mi crasha almeno una 5 o 6 volte al giorno. Scaricherò Firefox 3, sicuramente. Ma permettetemi di mandare un piccolo messaggio a chi scrive la versione Linux di questo browser: vaffanculo.
Sulla partita in verità c’è proprio poco da dire. Novanta su cento usciamo. Meritatamente tra l’altro.
Non mi metto a tifare Francia (ci mancherebbe..) ma di certo non confido nell’Italia.
Già tanto aver vinto i Mondiali.
Sono incazzato. Domani a Firenze suonano gli amatissimi Teenagers. Concerto gratuito, tra l’altro.
Ed io – porca puttana – non posso andarci. A saperlo prima, ‘rco giuda.
Quindi ribadisco, sono stufo marcio. Di perdere occasioni e di venire a sapere le cose troppo tardi.
Eccheccazzo.
Quasi quasi disinstallo il feed reader. A questo punto, a che cazzo mi serve?
Does it offend you, yeah? – We Are Rockstars

8 risposte su “St. Anger”

1 – alle ggd non ci si candida, si trova una girl geek che va e le si chiede di essere invitati
2 – chiamare girl geek dinners una casta, quando c’ìè un modulo di iscrizione aperto alle donne on line, mi pare solo un evidente caso di “invidia della vagina”, visto e considerato che l’iscrizione è libera per tutte le donne che si interessano, occupano di cose nerd o geek.

i miei migliori saluti.

LOL non pensavo qualcuno mi avrebbe risposto subito…

so bene che l’invito deve essere fatto da una delle iscritte, ma a quanto mi hanno spiegato questi “inviti” devono poi essere vagliati da non-ho-capito-bene-chi. Magari, sbaglio. Boh. Sticazzi. Comunque si, io sono un invidioso petulante, non solo della vagina come dici tu, ma di tutto e di tutti, specie in certe giornate che definire prosaicamente “di merda” è dir poco.
Detto ciò, ricambio i saluti. E grazie della visita, è bello sapere che ogni tanto qualcuno oltre me e qualche amico passa da queste pagine.

C’ho un post linkato su Delicious che ha per titolo una cosa del tipo “Essere ebbri delle proprie parole”.

Questo post e’ un esempio della categoria illustrata in quel post: al 90% quando ti rileggerai fra un paio d’ore, o comunque a mente fredda, ti farai schifo.

Ne sono abbastanza certo: e’ successo e continua a succedere a me… arrivo a cancellare certi twit che scrivo sotto incazzatura 🙂

Si si, ma alla fine è bello anche così.
Non pretendo di scrivere cose importanti. O belle.
Alla fine è divertente anche sparare due cazzate per movimentare la giornata. Il buonismo mi stufa. Mi stucca.
Preferisco spararla grossa e poi essere (magari giustamente) cazziato. Qua nel blog come lontano dal pc 🙂

@Susan: Se mi dici che gli inviti non vengono vagliati, allora mi rimangio quanto detto (sulla storia della casta). E grazie ancora per le precisazioni 🙂
Immagino comunque che se non c’era prima adesso creerete una simpatica lista dei nemici del GGD… ahhh odio essere pioniere per queste cose! LOL
Quindi mi scuso, però sappi che io rimango sempre e comunque sboccato, petulante e invidioso (e – ribadisco – non solo della vagina). 😀

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.