Categorie
Blog

Slow

Domenica. Sono le sette passate e mi sento stanco come poche altre volte.
Stanco e infastidito. Però vabbè, tutto passa: passerà anche questa apatia.

Mi metto alle spalle una settimana particolare. Agrodolce.
Settimana di festeggiamenti. Di sorprese.
Settimana di batoste, piccole e grandi sconfitte.
Settimana durante la quale si sono contrapposti rallegramenti personali e rabbuiamenti di persone in qualche modo care.

Mi rendo conto che l’equilibrio nelle cose è una pura utopia.
Eppure lo continuiamo a cercare disperatamente.
Delle volte abbiamo anche l’illusione d’averlo trovato.
Per poi improvvisamente perderlo di nuovo.

Stronzate.

L’equilibrio non esiste. Ci si arrangia. Ci si prova ad organizzarsi al meglio per avere il culo parato. Ma si possono limitare solo i danni.
Prima o poi si rimane tutti col culo per terra. Solo una questione di tempo.
Il segreto a questo punto è avere la forza di rialzarsi sereni. Senza paura di ricadere di nuovo. Tranquilli, perché prima o poi ricapita. Ma non importa.

Tanto noi sappiamo come rimetterci in piedi.

Basta parlarsi addosso.

Meglio chiuderla qua. Non prima però d’avervi segnalato il caso della settimana proposto dal Grillo (a cui sono arrivato leggendo il post del Tranzo), le coveronze bbbelle che trovate da Eazye, il post celebrativo del collega (a cui dispiace non esser riuscito a fare gli auguri di persona), il nuovo sito/blog/magazine di Enrico, la notizia del secolo e per un ultime, un paio di tracce rispettivamente dei Broadcast 2000 e dei Funeral Party.

Perché il mondo prosegue spedito. Giustamente.
Mentre noi lentamente ci rimettiamo in corsa.

Alla prossima.
Broadcast 2000 – Get Up And Go [mp3]
(via nastypanda)

Funeral Party – Car Wars [mp3]
(via starkmagazine)

2 risposte su “Slow”

E’ come il Kinder sorpresa. Ti smazzi tutto quel cioccolato insfangabile. Ma almeno c’e’ la sorpresa dentro! 😀 (Io il cioccolato lo regalavo a qualche cugino)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.